Visto di Lavoro

Il visto ordinario per lavoro viene rilasciato ai cittadini italiani, agli stranieri ed agli apolidi per l’ingresso nel territorio della Federazione Russa allo scopo di svolgere un’attività lavorativa, sulla base di un invito rilasciato dal Servizio Federale di Migrazione della Federazione Russa (FMS della Russia), con la possibilità di una successiva estensione da parte degli organi del FMS della Russia.

L’estensione del visto viene concessa sulla base di un contratto di lavoro per la prestazione di servizi o per lo svolgimento di lavori, stipulato in conformità con la legislazione della Federazione Russa.

Il visto per lavoro può essere a ingresso singolo o multiplo, con validità fino a 90 giorni (ad eccezione dei visti per professionisti altamente qualificati).

Nota bene

La polizza dell’assicurazione sanitaria deve contenere:

  • 1

    Dati e recapiti

    Nome, Cognome e Numero di telefono.

  • 2

    Stipula e dati assicuratore

    Riportare tutti i dati dell'assicuratore con data esatta.

  • 3

    Servizi medici e copertura

    Per garantire sicurezza durante l’intero periodo di permanenza sul territorio russo.

  • 4

    Territorio di copertura e firme

    Il territorio della copertura deve comprendere tutto il Mondo o la Federazione russa. Importantissima la propria firma e quella dell'assicuratore.

Documenti

Ti stai chiedendo di quali documenti avrai bisogno? Non preoccuparti, te li diciamo noi!

Invito per la Federazione Russa

Deve essere originale, rilasciato dagli organi del Servizio Federale di Migrazione della Federazione Russa.

La disposizione del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa di rilascio del visto.

Una richiesta scritta su carta intestata dell’istituto di istruzione invitante russo, accettata per la domanda del visto per studio con validità fino a 90 giorni (in questo caso, l’eventuale estensione del visto non potrà essere effettuata direttamente sul territorio russo).

Passaporto

Con almeno due pagine libere per il visto, e valido almeno un anno e mezzo a partire dalla data di decorrenza del visto richiesto.

Modulo di richiesta del visto

Compilato, stampato e firmato personalmente dal richiedente.

Fototessera a colori

Formato 3,5cm x 4,5cm, su sfondo chiaro, con l’immagine del volto frontale e ben distinguibile, senza occhiali scuri né copricapo (ad eccezione dei cittadini che, per motivi d’appartenenza nazionale o religiosa, sono rappresentati con il capo coperto nella foto del passaporto).

Polizza di assicurazione sanitaria

Dovrà essere valida sul territorio della Federazione Russa e coprire il periodo della validità del visto, salvo diverse disposizioni previste da accordi internazionali e contratti tra compagnie assicurative russe e straniere.

Certificato medico

Il certificato, rilasciato da non più di tre mesi, di negatività all’HIV del cittadino straniero, nel caso in cui questo richieda un visto di durata superiore a 90 giorni.

Delega

In caso di presentazione dei documenti/ritiro del passaporto con il visto pronto da parte di terze persone.

Note

Il permesso per il soggiorno in via continuativa in Italia con validità superiore a 90 giorni, per i cittadini dei seguenti Paesi: Albania, Bahrein, Venezuela, Haiti, Egitto, Irlanda, Lesotho, Libia, Macedonia, Mali, Messico, Nuova Zelanda, Emirati Arabi Uniti, Oman, Repubblica di Corea, Arabia Saudita, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Sierra Leone, Guinea Equatoriale, Repubblica Sudafricana, Giappone.

In conformità con la vigente normativa italiana, il documento valido secondo cui un cittadino straniero può permanere in via continuativa in Italia per oltre 90 giorni è il permesso di soggiorno, rilasciato sulla base del visto d’ingresso precedentemente ottenuto.

Il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo in Italia, per i cittadini dei seguenti Paesi: Algeria, Angola, Afghanistan, Bangladesh, Vietnam, Georgia, India, Iraq, Iran, Cina, Repubblica Popolare Democratica di Corea, Nepal, Nigeria, Pakistan, Ruanda, Siria, Somalia, Ciad, Sri Lanka, Etiopia.

Visti Russi